Non ho mai praticato yoga posso unirmi alle vostre classi?

Presso il nostro centro si pratica consapevolmente tutti assieme nell’ottica che lo yoga sia un percorso interiore individuale e che “piegarsi di più” non significa essere più bravi. Chi pratica da anni sarà certamente meno dipendente dalle istruzioni dell’insegnante (riguardo spiegazioni e assunzione pose) ma è importante che mantenga l’attenzione, la curiosità e la freschezza di un principiante.
L’approccio rimane pertanto intimo, libero, non competitivo, armonioso e non giudicante.

E’ importante avvisare l’insegnante di eventuali patologie, malesseri o gravidanze in atto.

Devo prenotare?

La partecipazioni alle lezioni in calendario solitamente è libera. Se conosci già il luogo della pratica e l’insegnante puoi prender parte al corso prediletto senza avvisare e  nza avvisare (regolamentazione COVID permettendOM).

C’è una lezione di prova?

E’ possibile effettuare una lezione di prova in ogni periodo dell’anno, previo accordo con l’insegnante. Si chiede un’offerta simbolica che contribuisce a sostenere adozioni a distanza di piccoli studenti indiani tramite ASSEFA ITALIA O.N.G.
Solitamente a fine agosto (quando riprendono attivamente i corsi) viene organizzata una presentazione in cui si descrivono ampiamente le attività.

Durante l’anno si strutturano incontri gratuiti per condividere esperienze yogiche e meditative.

Cosa vuol dire yoga dolce?

E’ una pratica di hatha yoga gentile, a ritmo lento, per iniziare in modo armonioso la giornata/settimana. Aiuta a mantenersi forti e teneri nel cuore e a scoprire intimamente le pose. E’ adatta a tutti, soprattutto a chi si avvicina per le prime volte allo yoga e alle donne in gravidanza che partecipano in gruppo.

Cosa vuol dire yoga dinamico?

Lo yoga dinamico è una forma creativa di hatha yoga dove le posizioni vengono praticate in sequenza (a differenza di quanto accade nelle altre lezioni) e sono unite una all’altra con movimenti fluidi e armoniosi ed un respiro generoso. Una pratica che inizialmente si presenta come qualcosa di prettamente fisico, ma che poi si dimostra per quello che è: un supporto per una ricca meditazione dinamica.
E’ dunque una lezione spinta dal movimento e dalla fluidità dove il rilassamento finale è limitato a 10 minuti.

Cosa vuol dire yoga Sivananda?

Swami Sivananda è stato uno dei più  grandi maestri di Yoga del ventesimo secolo.
La lezione del lunedì alle 18.15, da lui ideata e a lui dedicata, prevede sempre la stessa sequenza di 12 asanas precedute da pranayama e saluto al sole.  A differenza quindi delle altre nostre classi si effettuano sempre le 12 posizioni base in modo da approfondirle meglio e viverle pienamente (e a lungo) con una respirazione profonda e calma.

Cosa occorre?

Abiti comodi, un telo mare o ancor meglio un tappetino, calze e tanta curiosità… cuscini, coperte e supporti sono già disponibili al centro yoga (prima del COVID19). Ora non è possibile cambiarsi nei due spogliatoi e lasciare in essi il proprio tappetino. AL MOMENTO SI POSSONO infatti UTILIZZARE SOLO MATERIALI PERSONALI E ATTENERSI ALLE REGOLAMENTAZIONI SANITARIE PREVISTE.

Se si pratica all’aperto o in altri luoghi verrà specificato dall’insegnante il materiale necessario.

I corsi sono già iniziati?

I corsi proseguono tutto l’anno con modalità differenti e gioiose! La “stagione yoga” inizia solitamente a metà agosto per terminare a fine giugno con numerose e varie tipologie di classi in calendario. Alcune pratiche vengono mantenute e potenziate anche durante il periodo estivo. Altre piu’ creative si attivano per piccoli gruppi come #giroyogando #vagayogando (…) creando sinergie con luoghi culturali e/o naturali del nostro territorio ed associazioni solidali ad ampio respiro.
Dal 2009 nei week end primaverili ed estivi pratichiamo anche all’aperto nel bosco, in riva al mare o in piscina (water yoga).
E’ dunque sempre possibile unirsi alle nostre attività in ogni periodo dell’anno, previo accordo con l’insegnante.

 

I prezzi?

I costi delle lezioni variano in base alla frequenza e al luogo di pratica. Per chi lo desidera (o è ad Imperia di passaggio) è possibile partecipare e pagare anche solo una singola lezione “Drop in”.
Abbiamo inserito numerosi abbonamenti per andare incontro alle esigenze dei partecipanti.
Ovviamente “chi più frequenta meno spende…” e per gli alberelli della Gioia sono previste anche agevolazioni per seminari e incontri.